On line da settembre 2003 - Utenti Totali: 1959
REGISTRATI  -  LOGIN

OSSERVAZIONE DI UN AMBIENTE NATURALE  

di Siria Moroso
  Stampa veloce LAN_NEWS_24 icona rss    Ascolta questo articolo

Commenti: 0
- News Scuola - Redazione - 16/11/2010 - 18:46


Lunedì 07-06-10 ( prima settimana)

Nulla, a parte il volere della mia professoressa di scienze, mi avrebbe spinto ad osservare il prato che si trova vicino a casa mia (vicino al quale si trova anche un bosco, di cui io osserverò solo la parte più esterna).
L'erba è stata appena tagliata nel prato, mentre nel bosco è alta quasi un metro! Le robinie stanno iniziando a perdere i loro bianchi fiori ed infatti nell'aria si sente il loro dolce e meraviglioso profumo.
Nel prato vivono molte specie di esseri viventi, sia animali che vegetali; ne ho osservati alcuni, i più conosciuti e i più frequenti:

ricerca su ambiente naturale



Ovviamente anche nel bosco ci sono vari tipi d’animali:

ricerca su ambiente naturale


Anche se i cinghiali non si vedono direttamente (infatti escono di notte) si possono vedere i danni che fanno, perchè creano buchi per cercare radici; il prato che ho deciso di osservare deve essere pieno di vitamina “B 12” visto che i cinghiali ci fanno tappa di notte!


Lunedì 14-06-10 (seconda settimana)

L’erba è cresciuta di qualche cm rispetto alla settimana scorsa e i fiori delle robinie hanno già finito di profumare l’aria, infatti, le api sono diminuite nel bosco ed ora sono a caccia di polline negli orti o nei giardini dove crescono splendidi fiori, tra cui molte e colorate rose, che a me piace tagliare ed usare come centro tavola.

ricerca su ambiente naturale


Questa mattina, presto, è successa una cosa straordinaria: ho visto dei cerbiatti!!! Certo, dove vivo io non è molto raro vederli però ti capita quando meno te lo aspetti e non hai il tempo di ammirarli in tutta la loro bellezza perché stai andando in auto o perché loro scappano via; comunque, anche se hai il tempo di ammirarli, di solito ne vedi uno da solo, invece, oggi, quando mia mamma mi ha svegliato alle 6.30 ( l’orario in cui si alza di solito lei), ho visto tre cerbiatti insieme: la mamma e i suoi due cuccioli che brucavano l’erba del prato; purtroppo però il mio cane si è messo ad abbaiare e dopo quei pochi secondi che ho potuto ammirarli sono scappati elegantemente nel bosco, che peccato non sono neanche riuscita a fotografarli!!!!
Una volta, l’anno scorso, mi è capitato di vedere anche una volpe!Era alta circa mezzo metro ed aveva una coda foltissima, il pelo era rosso con sfumature nere e bianche; ero talmente vicino che con qualche altro passo avrei potuto toccarla, era evidente che ne io ne lei ci eravamo di essere così vicino. Purtroppo anche lei scappò dopo pochi secondi.
Una volta ho visto anche due gatti che giocavano con una talpa, così per salvarla l’ho presa e depositata nel folto dell’erba; continuo a vedere corvi che dividono stormi di uccelli,formiche che costruiscono immensi formicai,poiane,calabroni che rovinano la frutta,lumache che mangiano le fragole e l’insalata…
Si vedono spesso anche dei falchetti che volano in cielo e che catturano le loro prede con vertiginose “picchiate”!
In tarda primavera osservando il cielo a volte capita di vedere le lotte dei corvi che difendono i loro nidi dalla minaccia delle poiane: si portano al di sopra di esse e in gruppo di due o tre le attaccano con fortissime beccate, inducendole il più delle volte alla fuga.


Lunedì 21-06-10 (terza settimana)

L'erba del prato è cresciuta a dismisura, grazie sopratutto alla tanta pioggia di questi giorni; ora, se guardiamo il bosco da lontano vedremo una grossa macchia verde con degli schizzi bianchi qua e là, ecco, quegli schizzi bianchi sono i fiori di tiglio che però non sono ancora sbocciati e quindi non profumano l’aria e le api non si sono ancora ammassate sui boschi, ma sono sicura che al primo caldo i fiori dei pochissimi tigli si apriranno (i tigli si trovano perlopiù nel folto del bosco). Nel bosco l’erba è stata tagliata mercoledì scorso.

ricerca su ambiente naturale



Lunedì 28-06-10 (quarta settimana)

Come sicuramente avrete intuito l'erba continua a crescere, sia nel prato che nel bosco. I fiori dei pochi tigli stanno iniziando a sbocciare ed infatti nell'aria si sente il loro lieve profumo.
Se si guarda qualche metro sopra al prato si possono notare dei piccoli pallini bianchi sfrecciare di qua e di là ad una velocità incredibile! Quei puntini sono in realtà degli insetti, per la maggior parte api e mosche, che volano da destra a sinistra per cercare cibo e compiendo senza saperlo l'impollinazione.
Se dovessimo disegnare questo prato e questo bosco dovremo colorare tutto il foglio di verde e a schizzi bianchi perché in questo periodo dell'anno non ci sono altri colori al di fuori di questi; niente giallo e nemmeno marrone perchè i tronchi degli alberi sono nascosti dalle foglie!

ricerca su ambiente naturale



Lunedì 05-07-10 (quinta settimana)

Ecco, i tigli hanno aperto i loro fiori e le api hanno colonizzato i boschi; devo dire che i fiori sono già sbocciati del tutto da qualche giorno, ormai.
Il bosco viene diviso in due parti da un piccolo burrone (che noi in dialetto fontanetese chiamiamo “crös”) che penso che abbia avuto origine parecchi secoli fa; non so quanto sia lungo e non so nemmeno dove parte e dove finisce!! Però so che i miei nonni e i miei bisnonni, che anch'essi vivevano in questa cascina, hanno sempre gettato in esso vasi di ceramica rotti o casse di legno inutilizzate, cose che non inquinano l'ambiente… mentre ora le persone buttano in questo burrone cose di plastica, scarpe, sacchi di immondizia… insomma cose che inquinano; ma è così non solo nel bosco da me scelto ma anche in molti altri boschi delle nostre zone, persino nel Parco delle Baragge! (esso è una riserva protetta che comprende alcuni boschi di Fontaneto, Cavaglio, Ghemme e Piano Rosa)

ricerca su ambiente naturale



La gente, secondo me e secondo molte altre persone, dovrebbe difendere i nostri preziosi boschi al posto di inquinarli!

UNA BUONA NOTIZIA…
Fino ad ora ho parlato solo di boschi perché i prati, non so per quale motivo, sono più puliti, infatti, anche il prato vicino a casa mia non ha una briciola di immondizia.


Lunedì 12-07-10 (sesta settimana)

L’erba è alta ormai 50-60 cm nel prato e dei fiori bianchi dei tigli non è rimasta nessuna traccia perchè ormai sono caduti tutti. Avere l’erba alta per lo meno serve a qualcosa: quando essa supera i 40 cm di altezza, non chiedetemi perchè, i cinghiali non vengono a fare disastri nei prati o negli orti; ma il periodo più bello è quando l'erba è alta 10-20 cm, perché i cerbiatti vengono davanti a casa mia ed io posso osservarli senza problema mentre loro brucano l'erba bassa e fresca. Dopo sole due settimane dal taglio dell'erba essa è gia abbastanza alta da non invitare i cervi a frequentare il piccolo praticello. Purtroppo questi splendidi animali escono dal bosco solo la mattina presto o la sera, in estate.
Se noi vogliamo che gli animali escano ancora dai loro boschi dobbiamo prima di tutto imparare a rispettarli e guadagnarci la loro fiducia, rispettando e proteggendo l’ambiente dove vivono; secondo me per avere meno sporcizia sui bordi delle strade e nei boschi, il comune dovrebbe organizzare molte giornate ecologiche non solo per raccogliere la spazzatura ma anche per sensibilizzare la persone e far capire loro quanto è importante tenere pulita la natura per avere la fiducia degli animali selvatici.
Nell'ambiente che ho deciso di osservare bisognerebbe prima di tutto mettere un cartello vicino al burrone con scritto: “Vietato gettare rifiuti di qualsiasi genere”, poi si potrebbe organizzare una giornata ecologica speciale, con l’intento di scendere dentro il burrone per pulirlo e poi risalire, cosa non facile!!
Si potrebbero organizzare degli incontri per promuovere il rispetto e la conservazione di un ambiente naturale.


ricerca su ambiente naturale



Lunedì 19-07-10 (settima settimana)

Finalmente l’erba è stata tagliata; mercoledì, dalla finestra della mia camera, ho visto un trattore dirigersi verso questo prato con l’erba troppo alta e allora ho pensato “Finalmente la taglia!” infatti in men che non si dica l’erba venne rasata e accatastata in grandi mucchi sparsi per il prato, il giorno dopo il “moderno contadino” sarebbe tornato per imballarli.

Proprio ieri ho visto un piccolo scoiattolino attraversare la strada asfaltata che porta in paese, aveva il pelo rossiccio con striature nere e chiazze arancioni; era tenerissimo!! Essendo circondati da boschi, in questa zona è facile vederli.

Per ritornare al discorso “salvaguardiamo l’ambiente” , come ho già detto prima, si potrebbero organizzare alcuni incontri con il medesimo titolo, in cui le guardie forestali, l’assessore comunale all’ambiente e altri esperti in questo settore potrebbero far capire ai partecipanti quanto è importante la natura, visto che è stata la nostra prima casa nelle ere precedenti a quella che stiamo vivendo. Questi incontri si potrebbero organizzare nella nuova sala polivalente di Fontaneto, secondo me, e dovrebbero essere rivolti soprattutto a ragazzi visto che sono il futuro dell'umanità; ma anche agli adulti farebbe bene un po'di educazione ambientale.
Ecco uno spunto per pubblicizzare questi corsi:

ricerca su ambiente naturale



Lunedì 26-07-10 (ottava ed ultima settimana)

L'erba cresce e cresce, non so questa volta fino a dove arriverà!!
Nel prato sono spuntati anche dei fiori gialli che non ho idea di come si chiamino.
Spero che nel burrone non vengano più gettate cose che inquinano! E spero che il comune si dia una mossa a organizzare qualche giornata ecologica in più (visto che ci sono solo una o due giornate ecologiche all’anno) e a pubblicizzarla molto di più rispetto alle precedenti edizioni. Bisogna dire che anche il C.C.R. (consiglio comunale dei ragazzi) della scuola media sta aiutando Fontaneto a diventare un paese migliore, grazie a molte iniziative anche ambientali.



ricerca su ambiente naturale


ricerca su ambiente naturale



Il bosco continuerà a evolversi, ma io per ora ho finito di osservarlo; spero che in futuro la natura venga rispettata molto più di adesso!
Ciao!

Siria Moroso






ambiente   territorio   bosco   


  Vota l'Articolo:  Fai Login per votare






Devi essere loggato per inserire commenti su questo sito - Per favore loggati se sei registrato, oppure premi qui per registrarti



Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia