On line da settembre 2003 - Utenti Totali: 1958
REGISTRATI  -  LOGIN

[17.06.2005] L'INFORMATORE: Alla scuola Media "Due iniziative per il 40mo della biblioteca"  

"Cantami, o Diva" e "Leggi e ricorda"
  Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss    Ascolta questo articolo

Commenti: 0
- Rassegna Stampa - Redazione - 17/06/2005 - 18:04




Alla scuola Media

"Due iniziative per il 40mo della biblioteca"

"Cantami, o Diva" e "Leggi e ricorda"



E' sempre bello e gratificante quando i nostri ragazzi ci sorprendono con qualcosa di inatteso e positivo.
In questo finale di anno scolastico gli allievi della Scuola media di Fontaneto d'Agogna, pur non trascurando gli studi, hanno trovato il tempo per preparare e realizzare altre meritevoli iniziative. Se i "grandi" delle terze classi hanno preparato uno spettacolo teatrale incentrato sull'emigrazione, in particolare in Argentina, e lo presenteranno nell'ambito della rassegna FontanetoArteSapori, le altre classi non hanno voluto essere da meno. Ben guidati dalle loro infaticabili insegnanti, gli alunni delle classi prime e seconde hanno dato vita a due spettacoli particolari, tesi a festeggiare i quarant'anni della "loro" Biblioteca.

"CANTAMI O DIVA"
Hanno iniziato mercoledi 1° giugno, i ragazzi della prima media che, davanti ad una vasta platea formata da genitori e nonni, fratelli e zii, hanno raccontato e recitato l'Iliade, nello spettacolo intitolato "Cantami o Diva". Nonostante abbia ormai più di tremila anni, il poema di Omero è ancora estremamente attuale perchè parla delle passioni umane, sempre uguali nel loro attanagliare gli animi, e del modo in cui viene interpretata la vita.
Gli eroi omerici, in un mondo dove gli dei e il fato hanno un'importanza fondamentale, rappresentano due modi antitetici di affrontare l'esistenza: l'uno, Achille, si fa forte degli aiuti divini, mentre l'altro, Ettore, è l'uomo, senza paura, che è solo con il suo coraggio ad affrontare l'ignoto. Il copione era stato scritto dalle professoresse Patrizia Gumier e Gabriella Castegnaro, che hanno provveduto a ridurre il poema nelle sue parti più essenziali, traendone due atti intensi, carichi di epiche battaglie, di ira e di dolore, di vendette e di pietà.
Da parte loro, i ragazzi vi hanno profuso il massimo di entusiasmo e buona volontà, mandando a memoria tutte le scene e recitandole, ben preparati, con giusta dose di enfasi e partecipazione. Alla fine applausi per tutti, achei e troiani, dei e coristi, e l'abbraccio affettuoso e commosso dei genitori che ripagava di tanta fatica e di tanto impegno.

"LEGGI E RICORDA"
Il secondo spettacolo è stato in realtà una gara, una sfida fra le due sezioni della seconda media. Scelti due classici della letteratura, "L'ombra della sera" di Laura Guidi e "Il segreto del Bosco Vecchio" di Dino Buzzati, ciascuna classe, dopo averli letti per bene, ne ha tratto una serie di domande da porre alla sezione avversaria, per saggiarne la memoria di fatti e personaggi.
La sfida, sulla falsariga della trasmissione televisiva "Per un pugno di libri", si è svolta sabato 4 giugno sempre presso la biblioteca "Dante Strona" di Fontaneto d'Agogna, alla presenza di alcuni genitori e di tutti gli altri ragazzi delle scuole medie che hanno fatto un tifo indiavolato. Fra stecche e precise risposte, piccoli errori e grandi vuoti di memoria, le due "manches" sono risultate pari, e si è dovuto ricorrere al conteggio minuzioso delle singole risposte per assegnare la pergamena della vittoria alla sezione B.
Culturalmente molto significativi e importanti i due momenti che hanno preceduto e seguito la sfida. In apertura gli alunni della prima A, guidati dalla professoressa Silvia Grazioli, hanno letto una serie di brevi poesie di loro produzione aventi come tema la biblioteca e i vari argomenti (avventura, giallo, fantasia, scienza, poesia) trattati dai libri in essa presenti.
A fine gara, invece, sono stati letti dieci bei raccontini scritti dagli stessi ragazzi della seconda classe, che ne hanno tratto lo spunto e le idee da situazioni e scene raccontati nei due romanzi sui quali dovevano poi gareggiare. Un plauso e una menzione vanno anche alle loro insegnanti, professoresse Valentina Capra e Emanuela Melone, per la pazienza e l'impegno profusi nel portare a termine questa iniziativa che, da semplice idea, è diventata una realtà intensa, vivace e proficua, tanto da poter essere ripresa e riproposta nei prossimi anni.

vg.







biblioteca   torneo   lettura   libri   omero   iliade   spettacolo   


  Vota l'Articolo:  Fai Login per votare








Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia