On line da settembre 2003 - Utenti Totali: 1959
REGISTRATI  -  LOGIN

UN MONDO DI... PLASTICA!  

  Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss    Ascolta questo articolo

Commenti: 10
- L'opinione - Redazione - 17/03/2009 - 14:22


L'ISOLA DI PLASTICA

Avreste mai creduto che in un mondo come il nostro, in apparenza ordinato e pulito, ci fosse un continente di plastica???

Pacific Trash VortexNell’Oceano Pacifico è così. Esiste un’intera isola ricoperta di plastica chiamata. Tale isola è Pacific Trash Vortex.
Il Pacific Trash Vortex è un enorme accumulo di spazzatura principalmente plastica . La sua estensione non è nota con precisione: le stime variano da 700.000 km quadrati fino a più di 15 milioni di km².
L’isola ha una profondità di 30 m,ha un diametro di 2500 km (circa la metà dell'intera Europa) e un peso di 3,5 tonnellate.
Si è formata a partire dagli anni Cinquanta, a causa dell'azione della North Pacific Subtropical Gyre, una corrente oceanica dotata di un particolare movimento a spirale in senso orario, che permette ai rifiuti galleggianti di aggregarsi fra di loro.
Questa "nuvola" di spazzatura ha assunto l'informale definizione di Isola orientale di Immondizia o Vortice di Pattumiera del Pacifico. Il motivo di tanta incuria è l'uomo incivile, che si libera con troppa facilità degli involucri gettandoli nell'ambiente, nelle acque.

Pacific Trash Vortex


Interessante però sapere che l'uomo può evitare ciò con una saggia raccolta differenziata. Dovete sapere che la plastica, se raccolta in modo idoneo, può essere riciclata. Vediamo come:


FACCIAMO UN USO INTELLIGENTE DELLA PLASTICA

Oggi parliamo degli imballaggi di plastica, cioè: di bottiglie, flaconi, contenitori, vaschette, film o pellicole, confezioni e sacchetti.
Vengono chiamati così perché conservano ciò che contengono, fanno rimanere inalterate le condizioni del prodotto e possono esserci scritte le indicazioni sui contenuti le scadenze e il metodo di conservazione.
Ogni anno si consumano 2.200.000 tonnellate di imballaggi di plastica.
Se messe assieme formerebbero 20 piramidi di Cheope.
La plastica è vantaggiosa perché: porta progresso, dà del lavoro, facilita il trasporto merci e conserva i prodotti; però chi non è consapevole può fare un uso non giusto della plastica abbandonandola quindi inquinare l’ ambiente.
Visto che è un grande spreco produrre ogni anno così tanta plastica si ricicla per riutilizzarla.
Ci sono due metodi per riciclare la plastica:
· Riciclaggio meccanico che consiste nella triturazione,nel lavaggio e infine nella fusione
· Con il termovalorizzatore c’è un incenerimento,poi lavaggio e fusione
· Riciclaggio meccanico con la polimerizzazione.

Conviene riciclare la plastica per i seguenti motivi:
· Con il riciclaggio meccanico si risparmia il 50% di petrolio,
· Invece con il termovalorizzatore si risparmia il 28% di petrolio;quindi c’è una riduzione dell’effetto serra.
· Con il riciclaggio meccanico c’è una riduzione da 5 a 7 volte della CO2 (anidride carbonica).
Con il riciclaggio dei PET si ottengono:
· Foglie
· Fibre
· Bottiglie; con 15 bottiglie si ottiene un maglia in pyle
Con il riciclaggio dell’ HDPE si ottengono:
· Contenitori
· Geomembrane
· Flaconi
· Cassette per frutta
Con il riciclaggio del LDPE si ottengono:
· Sacchetti per rifiuti
· Borse
· Buste
· Flaconi.
La plastica arrivata nei centri di riciclaggio in balle; viene selezionata poi riciclata nei veri metodi.


TOMMASO MORACA; MATTEO CARBONE





rifiuti   inquinamento   ecologia   plastica   Pacific Trash Vortex   


 8.3 - 3 voti  Vota l'Articolo:  Fai Login per votare








Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia