On line da settembre 2003 - Utenti Totali: 1857
REGISTRATI  -  LOGIN

LIBRI - Jules Verne: "Il giro del mondo in ottanta giorni"  

  Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss    Ascolta questo articolo

Commenti: 0
- Libri e... - Redazione - 16/01/2010 - 00:52


Copertina: Il giro del mondo in ottanta giorniAutore: Jules Verne
Titolo: Il giro del mondo in ottanta giorni
Anno edizione: Piemme junior- Seconda edizione 2001
Narrazione: Terza persona
Notizie dell’autore: Jules Verne è un romanziere ispirato al progresso tecnologico, nasce l’8 febbraio 1828 a Nantes. A sei anni prende le sue prime lezioni dalla vedova di un capitano e a otto entrava in seminario con suo fratello Paul. A undici anni, senza farlo sapere alla famiglia, s’imbarca come mozzo in una nave in partenza per le Indie, ma suo padre lo riprende al primo scalo.
Nel 1844 si iscrive al liceo di Nantes e dopo la maturità è avviato agli studi giuridici. Incominciano i primi tentativi di scrivere dei sonetti, tre anni dopo si reca a Parigi per il suo primo esame e nel 1848 scrive un’altra opera drammatica che legge solo a un piccolo gruppo di amici.
Il 12 novembre 1848 si trasferisce a Parigi dove va a vivere in un appartamento con un altro studente di Nantes. Nel 1849 conosce Dumas che gli fa rappresentare una commedia nel suo teatro. Nel 1852 pubblica sul giornale il suo primo romanzo.
Uno degli amici più cari dello scrittore è Jacques Arago, il famoso viaggiatore del XIX secolo, che gli raccontava le sue avventure in modo molto dettagliato. Nel 1857 sposa Honorine Morel, grazie al padre di lei entra in Borsa come socio di un agente in cambio, questa tranquillità finanziaria gli permette di fare i primi viaggi.
Inizia la sua carriera letteraria e il successo è enorme perché tutti leggono i suoi romanzi: grandi e piccoli, ragazzi e adulti. Dopo la sua lunghissima carriera muore ad Amiens il 24 Marzo 1905.
Notizie del libro: Il libro è stato scritto nel 1872, la problematica che è stata affrontata è quella di non arrendersi mai nemmeno alla fine perché la vita riserva sorprese per tutti, i fatti narrati durano poco più di ottanta giorni.

Personaggi principali:
- Phileas Fogg: un londinese monotono e precisissimo, membro del Reform Club di Londra, un gentiluomo in tutto e per tutto che scommette di compiere un impresa sorprendente. Mr.Fogg è un uomo che affronta le situazioni con molta tranquillità, anche le situazioni più difficili, soprattutto alla fine quando sta per perdere i soldi della scommessa. Appare come un uomo suscettibile e poco socievole, ma in realtà nasconde un carattere benevolo e socievole.
- Passepartout: è il domestico di Fogg, è stato assunto il giorno prima della partenza ed è l’esatto contrario del padrone, non perde mai l’occasione per cacciarsi nei guai, far sborsare soldi e far perdere tempo al suo padrone.
- Mr. Fix: è un agente di polizia urbana che insegue Mr. Fogg intorno al globo credendolo l’artefice di un furto alla banca londinese, mentre Fogg fa il giro del mondo lui lo ostacola sempre, anche se alla fine scopre che Mr. Fogg non è un ladro. Fix è un tipo molto testardo e sicuro di ciò che fa.
- Mrs. Auda: è una giovane donna indiana che doveva essere sacrificata per un ingiusto rito religioso dei Thugs. È stata salvata da Mr. Fogg e da Passepartout e doveva essere lasciata a Hong-Kong ma ha seguito Fox e a Londra si sono sposati.

Personaggi secondari:
- I compagni di gioco: sono coloro che partecipano alla scommessa fatta da Phileas, il loro ruolo è poco importante e servono soltanto all’inizio per far partire la narrazione.
- Sir Francis Cromarti:compagno di gioco di Mr. Fogg nella traversata tra Suez e Bombay. Egli rimarrà con loro per una buona parte del loro viaggio e li affiancherà nella loro avventura.
- John Bunsby: proprietario della Tankadère con la quale porta Fix, Fogg e Mrs. Auda da Hong-Kong a Nagasaki.
- Mr. Batulcar: onorevole americano, direttore di una compagnia di saltimbanchi, giocolieri, clown, acrobati, equilibristi e ginnasti. In questa compagnia lavorò Passepartout.
- Stamp Proctor: colonnello che Fogg incontra a San Francisco in una riunione elettorale che si trasformò successivamente in una “battaglia” tra le due liste.
- Mudge: proprietario della slitta con cui i quattro vanno a Omaha per poi raggiungere Chicago con il treno.
- Andrew Speedy:pezzo d’uomo di cinquant’anni, classico lupo di mare con cui i quattro raggiungono Liverpool.
- Guida indiana: uomo con cui Fogg, Passepartout e Cromarti viaggiano all’interno della giungla indiana dove trovano Mrs. Auda.

Luoghi in cui avvengono i fatti: tutto il mondo ma in particolare Londra (città in cui risiede il protagonista) e India (luogo nel quale il protagonista trova il vero amore…).

TRAMA DELLA STORIA
La storia inizia a Londra il 2 Ottobre 1872. Phileas Fogg è un uomo ricco, non sposato e con abitudini regolari. La fonte del suo denaro è sconosciuta e vive modestamente. Licenzia il suo precedente servitore James Forster ed assume come rimpiazzo Jean Passepartout, un francese intorno alla trentina.
Più tardi Fogg uscì per recarsi al Club e così Passepartout rimase da solo nella nuova casa e cominciò ad ispezionarla.
Arrivato al Reform Club, Fogg pranzò e poi si dedicò alla lettura dei quotidiani, verso sera lesse che si poteva effettuare il Giro del mondo in 80 giorni e comunicò ai suoi compagni di gioco di voler tentare l’impresa. Così Fogg e i suoi compagni scommisero 20.000 sterline che Fogg non sarebbe riuscito a compiere il giro del mondo in soli 80 giorni.
Lascia Londra per treno il 2 ottobre e perciò deve riuscire e perciò deve tornare alla stessa ora (20:45) al Reform Club il 21 dicembre.
Mentre sbarcano in Egitto Fogg viene osservato da un detective di nome Fix che è stato inviato da Londra alla ricerca di un ladro di banche. Poiché Fogg corrisponde alla descrizione del ladro, Fix lo confonde con il criminale, ma dato che non riceve un mandato d’arresto in tempo, lo segue imbarcandosi sulla nave per Bombay.
Durante il viaggio Fix riesce a fare amicizia con Passepartout. Fogg e Passepartout prendono il treno a Bombay, diretti verso Calcutta. Sfortunatamente scoprono che la costruzione della ferrovia non è ancora stata completata e sono obbligati a prendere un elefante per percorrere il tratto tra le due stazioni.
Durante la strada incontrano una processione sati(pratica funeraria ove la vedova del marito viene arsa sulla pira sacrificale del defunto). Visto che la giovane non partecipa volontariamente i vaggiatori decidono di salvarla e di portarla verso Oriente dove aveva un parente.
Seguono la processione fino al luogo della cerimonia, dove Passepartout prende segretamente il posto del corpo del marito della donna sulla pira in cui dovrebbe essere bruciato il mattino successivo.
Durante la cerimonia si alza dalla pira, spaventando i preti e fuggendo con la donna.
I viaggiatori si affrettano per prendere il treno alla stazione successiva, portando la ragazza, Mrs. Auda con loro.
A Calcutta si imbarcano sulla nave diretta a Hong-Kong. Fix che li aveva seguiti in segreto fallisce nuovamente nell’ottenere un mandato di arresto contro Fogg ed è forzato a seguirli a d Hong-Kong. A bordo della nave incontra di nuovo Passepartout, che è felice di ritrovare il compagno del precedente viaggio.
A Hong-Kong scoprono che il lontano parente di Mrs. Auda a cui loro avevano progettato di lasciarla alle cure si è trasferito, così decidono di portarla con loro in Europa.
Nel frattempo Fix, ancora senza un mandato di arresto, considera Hong-Kong come la sua ultima possibilità di arrestare Fogg sul suolo britannico.
Pertanto confida i suoi sospetti a Passepartout, che non gli crede per niente e rimane convinto che il suo padrone non sia un ladro di banche.
Per impedire a Passepartout di informare Fogg della partenza anticipata della loro nave, Fix fa ubriacare e drogare il domestico in una fumeria di oppio.
Stordito, Passepartout riesce comunque a prendere la nave a vapore per Yokohama.
Il giorno successivo Fogg scopre di aver perso l’imbarco e cerca una nave per Yokohama. Scopre una nave pilota che lo porta insieme ai suoi compagni (Mrs. Auda e Fix) a Shangai dove possono prendere una nave a vapore per Yokohama.
A Yokohama proseguono la ricerca di Passepartout credendo che possa essere arrivato con la loro nave originaria. Lo trovano a lavorare in un circo, dove cerca il denaro per ritornare a casa.
Una volta riuniti i quattro salgono a bordo di una nave a vapore con cui attraversare l’Oceano Pacifico fino a San Francisco.
Fix promette a Passepartout che avendo lasciato il suolo britannico non tenterà più di ostacolare il viaggio di Mr. Fogg, ma che piuttosto l’aiuterà a raggiungere l’Inghilterra il più presto possibile (per poterlo arrestare lì).
A San Francisco salgono a bordo del treno per New York.
Durante il viaggio il treno viene attaccato dagli Indiani Sioux, che rapiscono Passepartout e altri due passeggeri.
Mr. Fogg deve scegliere tra continuare il viaggio o salvare Passepartout, e sceglie di salvarlo, iniziando una missione di salvataggio in compagnia di alcuni soldati di un forte vicino, riuscendo nel proprio intento.
Per recuperare il tempo perduto Fogg ed i suoi compagni noleggiano una slitta con cui raggiungono Omaha appena in tempo per prendere un treno per Chicago e quindi un altro treno per New York. All’arrivo a New York scoprono che la nave a vapore che avrebbero dovuto prendere era partita da poco.
Il giorno successivo Mr. Fogg inizia a cercare un metodo alternativo per attraversare l’Oceano Atlantico.
Trova un piccolo battello a vapore con destinazione Bordeaux ma il capitano si rifiuta di portarli a Liverpool, al che Fogg accetta comunque di imbarcarsi.
Durante il viaggio corrompe l’equipaggio per ammutinarsi e dirigersi a Liverpool. Andando a tutto vapore per tutto il viaggio la nave esaurisce il combustibile in pochi giorni, allora Mr. Fogg la compra a caro prezzo dal capitano e fa bruciare tutte le parti in legno per mantenere le caldaie sotto pressione.
I compagni arrivano a Liverpool parecchie ore prima della scadenza, tranquillamente sufficienti a raggiungere Londra per tempo in treno.
Una volta raggiunto il suolo britannico però Fix esibisce un mandato di arresto ed incarcera Mr. Fogg. Poco dopo l’incomprensione viene chiarita, il vero ladro di banche è stato catturato alcuni giorni prima.
Mr. Fogg ha mancato il treno per Londra per cinque minuti, perdendo così la scommessa.
Il giorno dopo nella sua casa di Londra si scusa con Mrs. Auda per averla portata con sé, dato che ora avrebbe dovuto vivere in povertà e non avrebbe potuto mantenerla.
Auda confessa a Fogg che lo ama e gli chiede di sposarla, Fogg accetta ed invia Passepartout dal reverendo per dargli la notizia.
Giunto alla casa del reverendo scopre che hanno sbagliato data, credevano fosse Domenica ma in realtà, grazie al fatto di aver viaggiato verso Oriente, è sabato ed hanno quindi guadagnato un intero giorno nel loro viaggio intorno al globo, nel momento in cui hanno attraversato la Linea internazionale del cambio di data.
Passepartout si affretta ad andare da Mr. Fogg, che immediatamente si reca al Reform Club, dove giunge appena in tempo per reclamare la scommessa vinta.
Così al termine del viaggio Phileas Fogg non è solo un po’ più ricco, ma anche un uomo più felice.
La storia termina con il matrimonio di Mrs. Auda di cui Passepartout è il testimone, visto che l’ha salvata dalla morte.

Periodo storico in cui si cala il racconto: Il romanzo è ambientato nella prima metà dell’Ottocento, in un contesto storico culturale di divisione tra le classi sociali inglesi.

Considerazioni personali: La trama è insolita e divertente, il libro ha un bel lieto fine che i lettori non si aspetterebbero, visto il carattere di Mr. Fogg. Mi ha divertito particolarmente il comportamento di Phileas Fogg, la sua precisione e la tranquillità nel risolvere le situazioni più critiche mi hanno stupita.


Nicole Dianin - 3B





Il giro del mondo in ottanta giorni   Jules Verne   


  Vota l'Articolo:  Fai Login per votare








Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia