On line da settembre 2003 - Utenti Totali: 1851
REGISTRATI  -  LOGIN

INTERVISTA AL PASTORE DI UN GREGGE  

di Erik Fontaneto
  Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss    Ascolta questo articolo

Commenti: 0
- L'opinione - Redazione - 03/03/2011 - 14:13


gregge di pecoreLa settimana scorsa vicino alla nostra scuola c'era un gregge di pecore e alcune mucche. Quando sono tornato a casa è passato davanti a casa mia, e mi venuta l'idea di andare a intervistare il pastore.
L'ho trovato in un bosco, era un ragazzo giovane intorno ai venticinque anni, vestito con una camicia felpata e dalle maniche arrotolate.
La temperatura non era alta ma sembrava non importargli. Intorno a lui c'erano dei cani che guardavano il gregge.
Quello che segue è l'intervista fattagli.

- Da dove viene?
- Da Bannio Anzino, vicino a Macugnaga.
- Quanto tempo ci ha messo ad arrivare?
- Sono partito a novembre, e ci siamo incamminati verso la pianura facendo varie soste.
- Che giro intende fare?
- La zona del Novarese, altri vanno fino in provincia di Pavia costeggiando il fiume Ticino o il fiume Sesia.
- A chi chiede il permesso per sostare nei campi con le sue pecore?
- Il permesso si chiede ai proprietari dei terreni, invece nei suoli demaniali si può entrare liberamente.
- Da quanti anni fa questo lavoro?
- Da cinque o sei anni.
- Perché fa questo lavoro?
- Mi sono sempre piaciuti gli animali, fin da piccolo, e mi piace la vita all'aperto.
- Quando si tosano le pecore?
- La tosatura si effettua ad aprile, i tosatori arrivano dalla Nuova Zelanda e dalla Francia; tosano circa 600 pecore al giorno.
- Come fa con gli agnellini?
- Gli agnellini devo controllarli tutti i giorni, perché la mortalità è alta, tante volte le pecore ne partoriscono due e non hanno abbastanza latte per nutrirli, per questo devo dargli altro latte, o in polvere o quello di altre pecore, e li imbocco con il biberon.
- Dove vive?
- Di giorno mangio all'aperto, mentre la sera mangio e dormo in roulotte.
- Le pecore di notte possono scappare?
- Alla sera mettiamo un filo con la corrente così nessuno si può avvicinare, poi ci sono i cani che fanno la guardia.
- Quando torna in montagna?
- A primavera inoltrata, quando nei campi incomincia la semina e nei prati non si può più entrare.

Allontanandosi, terminata l'intervista e colmata la mia curiosità, ho pensato: "Che vita solitaria conduce quest'uomo, eppure mi sembrava sereno... ".

Erik Fontaneto - classe 1A










intervista   pastore   gregge   


  Vota l'Articolo:  Fai Login per votare








Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia