On line da settembre 2003 - Utenti Totali: 1959
REGISTRATI  -  LOGIN

Le classi 2A e 2B partecipano al Premio Nazionale Giorgio Gaber 2011-2012  

Con il progetto "La Tempesta di Shakespeare rivive nel bosco"
  Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss    Ascolta questo articolo

Commenti: 0
- News Scuola - Redazione - 03/06/2012 - 11:58


Premio Gaber 2011-2012Cresce l'attesa per la proclamazione dei vincitori del Premio Nazionale Giorgio Gaber 2011-2012 che avverrà in diretta web TV lunedi 4 giugno. Alla manifestazione, infatti, ha partecipato la nostra scuola nei giorni 14-15-16 maggio scorso con il progetto "La Tempesta di Shakespeare rivive nel bosco".

L'importante rassegna teatrale, giunta quest'anno alla sua terza edizione, ha avuto luogo nel mese di Maggio a Grosseto e ha visto la partecipazione di numerose scuole di ogni ordine e grado, in rappresentanza di tutte le regioni italiane. Fra queste, in rappresentanza dell'Istituto Comprensivo di Momo, è stato selezionato anche il lavoro proposto dagli alunni delle classi 2A e 2B classi di Fontaneto, sotto la guida delle Prof.sse Patrizia Gumier e Rosanna Boca.

« Il lavoro – due atti per un totale di 30 minuti – è una riduzione dell’opera di Shakespeare “La Tempesta”. Prende spunto da un progetto nato in sinergia con il comune di Fontaneto d’Agogna (NO), che ha dato in adozione alla scuola un bosco affinché il testo shakespeariano fosse fatto lì rivivere attraverso le esperienze ludico-didattico-culturali aperte anche alla collettività. L’opera mette in scena dinamiche molto complesse del mondo adulto e sentimenti forti, quali odio, invidia, amore, rabbia, perdono, che hanno comportato uno sforzo di identificazione molto alto per ragazzi di dodici anni. Le musiche e le registrazioni delle stesse sono state completamente eseguite a scuola da un gruppo di alunni delle due classi.

I ragazzi animano delle scene in costume corali e altamente coreografiche - che prevedono un sapiente utilizzo di teli e luci. Il testo è estremamente fedele all'originale mentre le musiche scelte (e, è bene ricordarlo, eseguite dai ragazzi stessi) sono particolarmente efficaci per commentare la vicenda.

Il simpatico e coinvolgente progetto proposto dai ragazzi piemontesi ha riscosso molta attenzione anche da parte delle scuole presenti in sala e cioè Lanciano (CH) e Latina.


Qualunque sia l'esito finale, è comunque stato un grande successo essere selezionati e poter partecipare a questa importante manifestazione.
Un grande in bocca al lupo ai nostri ragazzi! Siete tutti vincitori!


photo gallery
Album foto
testo
Recensione e interviste





concorso   premio   


  Vota l'Articolo:  Fai Login per votare








Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia