On line da settembre 2003 - Utenti Totali: 1959
REGISTRATI  -  LOGIN

Un caso misterioso per il detective Miranda - prima puntata  

Racconto giallo in 4 puntate di Beatrice Lombardi
  Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss    Ascolta questo articolo

Commenti: 0
- Racconti - Redazione - 11/11/2012 - 20:04


Un caso misterioso per il detective MirandaQuando mia madre, abbagliata dai libri gialli e dalle fiction televisive , mi obbligò a diventare detective, non aveva le idee ben chiare. O almeno, lo spero per lei, non posso pensare che una persone butti in pasto al crimine la propria figlia di proposito.
Io non volevo seguire questa strada e ogni volta che cerco di accettare la vita, torno sempre al punto di partenza, come in questo preciso istante: una telefonata mi avvisa dell'avvistamento di un cadavere nel lago, ma io sono stata più veloce. Il destino ha voluto che questa sera il corpo venisse addosso a me proprio mentre passeggiavo sulla riva. L'unica cosa positiva è che ormai i cadaveri non mi impressionano più.
-Ricevuto, mi trovo già sul posto- , qualche istante dopo questa risposta vedo arrivare il medico di medicina legale con una troupe televisiva alle calcagna. Mi allontano di qualche metro dalla scena e prendo un respiro profondo, -Ci risiamo, si lavora-, penso, mentre riporto alla mente la figura trovata. L'acqua non aveva reso irriconoscibile la vittima ma il corpo era ormai una massa putrefatta. Si erano conservate solo alcune ciocche di capelli nere corvine, gli occhi sembravano di un color nocciola e nonostante tutto parevano possedere ancora vita propria. Il resto era "mangiucchiato", ma sapevo, di sicuro , che mi sarei dovuta occupare della morte di una ragazza.
La salma veniva ora caricata e portata via. Un uomo, piccolo di statura e dal volto giovane, cosparso di lentiggini,m mi fece cenno di avvicinarmi ad altri agenti che discutevano animatamente.
-Non è da molto che è qui, sarà al massimo una settimana.-
-Ad una prima occhiata non si può capire molto, non credi?-
-Attenderemo notizie, per adesso vi presento l'incaricata del caso, il suo nome è Miranda Rossi-. Faccio un piccolo cenno con la mano, cercando di assumere un'aria professionale, senza sembrare un ghiacciolo come mio solito. -Credo che sia una persona competente , Miranda, ti sei mai occupata di un caso simile?- -Beh..sì, mi occupo di tutto.. diciamo che trovarmi un morto sulle scarpe non mi capita così spesso- affermo, deglutendo nervosamente.
-Bene, credo sia ora di andare a letto. Domani avremo più cose su cui lavorare, per ora non conosciamo neanche l'identità di questa persona-, mi dice Matteo, un agente con il quale ho lavorato più volte. E' una brava persona, seria ma amichevole e della quale posso fidarmi ciecamente.
-Ti andrebbe di passare a casa mia, tra... -. Guardo l'orologio segnare la mezzanotte. -Tra un'oretta? Vorrei discutere con te di come organizzare la faccenda. Prima ho mentito, non mi occupo mai di casi così seri e sono un po' scombussolata. Spero di poter contare sul tuo aiuto- fisso i suoi occhi, che sembrano quasi estasiati dalla mia domanda. Avere una persona che dipende da te deve essere elettrizzante, penso. -Sarò lì da te all'una in punto- afferma con tono deciso.
Salgo su uno degli ultimi tram. A bordo ci sono solo un paio di extracomunitari e qualche operaio che probabilmente fa il turno notturno in qualche fabbrica di periferia. Prendo l'ascensore ed entro nel mio appartamento. Mi rinfresco, indosso un vestito semplice e mi butto sul letto mentre la tv accesa, trasmette repliche di una telenovela.
Mi rilasso per qualche secondo, quando la musichetta del tg mi riporta alla realtà. Trasmettono uno speciale, uno di quelli che infilano nei momenti di pubblicità ed in cui informano sull'economia o sugli scoop "last minute". La voce dell'annunciatrice parla del ritrovamento di un cadavere, fanno anche il mio nome, ma per un attimo mi sembra di guardare la televisione come una persona qualunque e non come la persona che è coinvolta nelle parole udite.
Prendo un blocchetto ed una matita. Inizio a scribacchiare un'ipotetica scaletta per la risoluzione del caso ..
- Visitare la famiglia della vittima
- Interrogare i conoscenti
- Controllare computer, telefono ed agenda della vittima
Mi sento come la protagonista di una di quelle fiction che mandano in onda alle nove di sera. -Ecco mamma, ora hai la detective che hai sempre sognato-, sussurro sorridendo. Chissà se ha già visto il servizio e che sentimenti ha provato nell'udire il mio nome...
Sento suonare il campanello. Guardo dallo spioncino,vedo Matteo e gli dico di aspettare un attimo. Metto su un caffè, dimenticandomi che siamo in piena notte, e lo faccio accomodare in cucina.
Senza parlare gli passo il foglietto con i miei appunti. - Beh, avrei proceduto allo stesso modo - dice, rileggendo più volte il mio piano.
-Hai avuto altre informazioni?-
Pare che si tratti una certa Savannah Ruglio. E' uscita l'altro ieri per andare con il suo fidanzato al ristorante e non ha più fatto ritorno. La madre non si è preoccupata, pensando ad una fuga e non ha potuto mettersi in contatto con lei perchè il cellulare era rimasto a casa. -Nient'altro?- -Nient'altro, solo ipotesi. Dobbiamo aspettare domani, credo che per l'ora di pranzo sarai già al lavoro-.
-Ottimo-, verso il mio caffè nel lavandino visto che non voglio fare sogni strani, e saluto Matteo.


- Fine Prima puntata -

Beatrice Lombardi - classe 3B
Agosto 2012






ndr
Ci preme sottolineare che il racconto è stato scritto da Beatrice nel mese di agosto ed è frutto esclusivamente della sua personale fantasia. La composizione infatti è il prodotto di una esercitazione assegnata dalla docente di Lettere per il ripasso estivo. Pur essendoci pervenuto sin dai primi di ottobre, per motivi strettamente 'tecnici', la sua pubblicazione è stata posticipata ad oggi.
Non esiste quindi alcuna relazione con fatti di cronaca e pertanto, come si suol dire in questi casi, 'ogni riferimento a cose o persone è del tutto casuale'.





racconti   giallo   scrittura creativa   


 9.0 - 1 voto  Vota l'Articolo:  Fai Login per votare








Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia