On line da settembre 2003 - Utenti Totali: 1959
REGISTRATI  -  LOGIN

Esperienza di continuità: una giornata alla Scuola secondaria per i bambini di quinta  

  Stampa veloce crea pdf di questa news icona rss    Ascolta questo articolo

Commenti: 0
- News Scuola - Redazione - 08/06/2014 - 17:59


Continuità scuola primaria - scuola secondariaFONTANETO, 26 MAGGIO 2014 - Non vedevamo l'ora di conoscere i bambini di quinta!
Per questa attività di presentazione della Scuola Secondaria, noi ragazzi di prima media ci siamo impegnati, suddivisi per gruppi, a realizzare lavori e giochi didattici.
Abbiamo approfondito gli argomenti relativi al libretto personale, ai doveri dello studente a casa e al comportamento idoneo da tenere in classe. Abbiamo parlato dei numerosi progetti che vengono attuati nel corso dell'anno nel nostro Plesso, delle aule, delle nuove materie.
Notavamo che via via che i lavori venivano da noi presentati sulla LIM, gli alunni di quinta ponevano domande inerenti all'argomento, colmando così i loro dubbi, le loro curiosità ma anche i loro timori.
Sembravano un po' spaventati davanti alla figura degli insegnanti;
Del resto li comprendiamo, perchè anche noi, l'anno scorso, ne coglievamo la severità.

Ma sentiamo le impressioni forniteci direttamente dai bambini di quinta.

“Lunedì 26 maggio siamo andati alla scuola secondaria e con i ragazzi di prima A abbiamo svolto una lezione di inglese attraverso dei giochi. Dopo l’intervallo i ragazzi delle medie ci hanno spiegato molte cose sulla scuola secondaria: dobbiamo portare il tablet o il computer che ci serviranno per fare i compiti. Io avevo un po’ di paura perché dovevo spiegarlo a mio padre e temevo che non prendesse la cosa sul serio, invece quando tornai a casa non fu così ed io fui tranquillo.”
(Nicholas)

“Quando sono entrato alla scuola secondaria mi sono sentito a mio agio. I ragazzi ci hanno spiegato il funzionamento della scuola ed abbiamo fatto dei giochi. L’anno prossimo non sarà più così perché i professori saranno più severi, ma le medie non sono impossibili, basta solo impegnarsi”
(Thomas)

“Lunedì 26 Maggio siamo stati accolti dalla classe prima A che aveva preparato una ricerca sui lavori scolastici. Abbiamo anche giocato al gioco dell’oca relativo al libro -I magnifici dieci-“
(Edoardo)

“Stiamo terminando la quinta e tra poco saliremo di un piano. Per questo le insegnanti hanno organizzato una mattinata alla scuola secondaria. Quella mattinata è stata interessante, anche se ho avuto un po’ di vergogna, ma poi mi sono sentita a mio agio.
Abbiamo fatto dei giochi e poi i ragazzi delle medie ci hanno esposto delle slide per spiegarci il funzionamento della scuola secondaria. Ho così scoperto che ci saranno 2 intervalli: fantastico!”

(Aurora)

“E’ stato bello, ma io avevo paura delle professoresse... A me piace l’intervallo perché sono due!”
(Mohamed)

“Dall’esperienza di lunedì 26 maggio ho capito che per affrontare la scuola media bisogna avere le competenze per superare gli ostacoli. Non sarà così facile come la primaria! Vedendo i ragazzi che esponevano le loro attività ero preoccupata: però se così tanti ragazzi riescono a superare la scuola secondaria, spero di riuscirci anch’io.”
(Maria)

“Quando i ragazzi, le ragazze ed i professori ci hanno spiegato come funzionano le medie mi sono impressionata, però mi è piaciuto molto il modo in cui ci hanno spiegato perché pensavo che le lezioni fossero di più. Non vedo l’ora di salire”
(Gaia)

“Mi sembra che le medie non siano così paurose perché puoi portare il computer in classe ed esporre le lezioni con le immagini.
Mi è piaciuto il gioco dell’oca”

(Mattia)

“Quando sono andato a vedere le medie siamo stati accolti bene sia dai professori che dai ragazzi. Pensavo fosse tutto più difficile, invece da come ci hanno spiegato penso di potercela fare!”
(Elena)

“Mi è piaciuta la scuola media perché i ragazzi e le professoresse sono stati molto accoglienti. Speriamo lo siano a settembre anche con noi ! Vorrei imparare bene tutto!”
(Roberto)

Le nostre impressioni erano vere... tuttavia siamo riusciti a trasmettere che le medie non sono impossibili, che i professori, via via li si conosce, non sono così severi, anche se pretendono da noi studio serio e continuo.


classe 1A - Sc. Sec. Fontaneto




continuita-primaria-secondaria
continuita-primaria-secondaria
continuita-primaria-secondaria
continuita-primaria-secondaria
Alcuni momenti dell'incontro
- clicca per ingrandire -
















continuita   progetto   


  Vota l'Articolo:  Fai Login per votare








Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia