On line da settembre 2003 - Utenti Totali: 1851
REGISTRATI  -  LOGIN

Torrente Sizzone - Ricerca scientifica di un territorio in particolare  

di Mattia Chiodini
  Stampa veloce LAN_NEWS_24 icona rss    Ascolta questo articolo

Commenti: 6
- News Scuola - Redazione - 16/10/2010 - 12:46


torrente SizzoneSicuramente, per trovare paesaggi facilmente esplorabili ed allo stesso tempo divertenti, non c’è bisogno di andare molto lontano; basta osservare con attenzione le piccole cose presenti anche solo in piccolo paese come Fontaneto d’ Agogna.
Il luogo che io ho scelto di descrivere è il torrente Sizzone.
Le acque di questo torrente sono lente e calme, e scorrono su un terreno abbastanza uniforme. Infatti non vi sono dislivelli veri e propri, ma solo qualche sbalzo di al massimo qualche centimetro.
Il colore dell’acqua, essendo a strettissimo contatto con la terra, non è molto gradevole, ma nemmeno pessimo.
Essendo il fondale davvero basso, non vi sono piante acquatiche, ma solo qualche piccolo muschio qua e là, sopra le rocce. Sempre per lo stesso motivo i pesci sono davvero in esigua quantità.
torrente SizzoneLa terra che si trova sulla riva del fiume è scivolosa e melmosa, e ciò rende difficile camminarci.
Una caratteristica di questo torrente, davvero evidente, è l’enorme quantità di sassi, sia a riva che sui fondali dell’acqua. Questi sassi costituiscono un riparo per le alborelle, che continuano ad entrare ed uscire.
Gli alberi presenti sulle rive sono più che altro robinie, e alcuni pini. Esclusi i pini, tutti gli altri alberi hanno una particolarità: l’edera si arrampica sui loro tronchi.
Infine posso benissimo fare una considerazione: passando con occhio disinteressato, tutti questi particolari non si colgono, mentre osservando con più attenzione, come per questo compito, si coglie la bellezza, la stupenda fauna e la strana flora di queste rive del torrente.

Come già stato detto, non ci sono molte alghe, quindi, la maggior parte del nutrimento per gli animali del torrente, cade nell’acqua dagli alberi, per questo motivo prevalgono catene alimentari da detrito. Ciò significa che, per la maggior parte delle volte, la catena alimentare ha inizio da un detrito.

In questo schema vengono rappresentati gli animali e le piante fotografati durante l’osservazione.

Alborella: (Alburnus alburnus alborella) Essa è appartenente alla famiglia dei Ciprinidi ed all’ordine dei Cipriniformi.
Libellula: (Libellula linneaus) Essa è appartenete alla famiglia ed all’ordine degli Odonati.
Ragno Comune: (Tegenaria Domestica) Esso appartiene alla famiglia degli Aracnidi.
Idrometra: (Hydrometra stagnorum Linnaeus) Essa appartiene alla famiglia degli Eterotteri.
Foglia di robinia in decomposizione: (Foglia di Robinia Pseudacacia in decomposizione)



Le interiezioni trovate, comprendenti gli animali, sono due: una che si svolge all’interno dell’acqua ed una sulle rive del torrente.
La catena alimentare svoltasi all’interno dell’acqua è la seguente:


La catena alimentare svoltasi sulle rive del ruscello è invece la seguente:


* L’immagine è stata scaricata da internet dato che non sono riuscito a fotografare la zanzara.


Influenza dell’uomo sull’ambiente

torrente SizzoneCertamente non si può dire che l’uomo abbia influito positivamente nei confronti del torrente Sizzone.
Le rive sono sporche, perché l’uomo ci ha gettato vari tipi di spazzatura; come tubi, sacchetti di plastica e contenitori per alimenti.
A volte l’uomo getta sulle rive di questo torrente anche la frutta, e vederla non è per niente raro. Quasi sempre, se capita di fare una passeggiata in riva al torrente, si notano questi brutti gesti dell’uomo.


torrente SizzoneE’ ovvio però, che l’uomo ha anche influito positivamente: ha costruito argini per il torrente e un ponte per passare in macchina senza dover interrompere il corso di questo ruscello.
Inoltre, tutti i sassi che ora sono in riva al fiume in perfetto ordine, sicuramente prima non erano così; ciò vuol dire che l’uomo li ha spostati in modo tale che fossero posti ordinatamente in riva al fiume.


Suggerimenti per la valorizzazione del torrente

torrente SizzoneGli alberi del torrente Sizzone offrono una gran quantità di ossigeno, senza il quale noi non potremmo vivere; ovviamente ci sarà anche qualche altra fonte di ossigeno, ma non è mai giusto trattare in modo sbagliato un ambiente naturale. Ci vuole rispetto per l’ambiente, e lui ne avrà per noi. Un altro motivo per rispettare questa piccola zona è il fatto che offre moltissima legna, che si può bruciare per riscaldarsi durante la stagione invernale. Inoltre, con un complesso lavoro, si potrebbe ricavare cellulosa per ottenerne carta.
Per sensibilizzare alla conservazione del torrente Sizzone, basti dire che questa zona fontanetese, è molto conosciuta in zona, soprattutto dai paesi vicini appartenenti all’Istituto Scolastico di Momo. Se il torrente non venisse curato, si rischierebbe di peggiorare la situazione e di causare la morte di alcune specie presenti nelle sue acque. Di conseguenza il torrente verrebbe dimenticato, in quanto inaccessibile; per questo motivo è necessario conservarlo e prendersene cura.
Per quanto riguarda la valorizzazione del torrente, Fontaneto, non può farne a meno. Il paese non è sicuramente una località turistica, ma dovendo stendere un “elenco” dei luoghi più rappresentativi, il torrente Sizzone sarebbe sicuramente ai primi posti, assieme al fiume Agogna.
Se Fontaneto viene ricordato per vari motivi, il torrente Sizzone, è uno di quelli.
Infine, si possono dare dei suggerimenti direttamente fattibili, per sensibilizzare il rispetto, la conservazione e la valorizzazione di questo torrente; la spazzatura lo ha reso molto sporco. Basterebbe non gettarne più sulle rive del torrente per rispettarlo molto di più. E semplicemente, rispettandolo, in questo modo verrebbe conservato meglio, e forse anche valorizzato di più.

Mattia Chiodini - 3B








torrente   sizzone   ambiente   territorio   


 8.0 - 1 voto  Vota l'Articolo:  Fai Login per votare





Commenti

Siria


Inviato il: 24/10/2010 - 20:04
Commenti: 8

questo posto doveva essere mio!!grr Infondo anche il mio era un bel lavoro! cmq complimenti è vunuto davvero BN:D
siria

La PROF

Inviato il: 26/10/2010 - 19:30
Ospite

CARA SIRIA,
il tuo lavoro è altrettanto valido quanto quello di Mattia!!
Il suo era già pronto per la pubblicazione perchè organizzato su chiavetta. Forse ci siamo perse questa riflessione, mi dispiace molto per il tuo disappunto e che tu ci sia rimasta così male!! Per rimediare, ti invito a ricopiare la tua ricerca sui supporti necessari (chiavetta USB) per la pubblicazione...per quanto riguarda i disegni, puoi scannerizzarli e salvarli. Non appena sarà disponibile, lo inoltrerò alla Redazione del giornalino!! Avrai anche tu il tuo posto!!!
Saluti saluti!!!
Antonella Bolchini


Martina

Inviato il: 03/11/2010 - 16:03
Ospite

complimenti MATTIA! il tuo lavoro è davvero ben riuscito!
...certo anche quello di Siria era molto interessante quindi mi complimento anche con lei!

Anonimo

Inviato il: 03/11/2010 - 18:47
Ospite

Voglio fare i complimenti a Mattia per il bel lavoro!

Siria


Inviato il: 08/11/2010 - 17:02
Commenti: 8

mi avete frainteso, io non sono arrabbiata ho scritto quel commento solo x complimentarmi con mattia!!il suo lavoro è davvero bello!!mi piacciono anke le foto
siria

Siria


Inviato il: 08/11/2010 - 19:49
Commenti: 8

mi sono dimenticata di ringraziare Martina, quindi:GRAZIEEE
siria



Devi essere loggato per inserire commenti su questo sito - Per favore loggati se sei registrato, oppure premi qui per registrarti



Tema Grafico by iWebSolutions - partner e107 Italia